LM in Biologia Marina

Laurea Magistrale in Biologia Marina

La Laurea Magistrale in Biologia Marina dell'Università degli Studi di Padova fa parte della classe LM-6 Biologia

Obiettivi Formativi
Il Corso di Laurea Magistrale in Biologia Marina ha l'obiettivo di formare laureati esperti con una preparazione avanzata ed operativa nell'ambito della biodiversità nell'ecosistema marino e capaci di applicare tali conoscenze alla salvaguardia del patrimonio biologico e degli stock naturali, all'uso responsabile delle risorse marine o allo sviluppo di metodiche e tecnologie per l'allevamento di specie di valore commerciale. Le materie oggetto della Laurea Magistrale utilizzano interamente le conoscenze delle proprietà dei sistemi biologici, acquisite nel triennio, per approfondire le tematiche proprie dei meccanismi e delle dinamiche evolutive, delle strategie riproduttive ed adattative e della plasticità morfo-funzionale, genetica e biomolecolare nei rapporti organismo-ambiente. Per favorire una formazione culturale più approfondita e una preparazione professionale più attenta alle richieste esterne sono previsti due percorsi formativi diversi: uno rivolto all'ambito dello studio della biodiversità e uno rivolto alle tematiche di acquacoltura. 
Laurea Magistrale è impostata secondo due percorsi ai quali lo studente accede dopo un primo periodo formativo comune: l'indirizzo "Biodiversità e gestione degli organismi marini" e l'indirizzo "Acquacoltura e sanità degli organismi allevati".
Nel secondo anno del corso di laurea circa i due terzi dell'impegno didattico dello studente sono focalizzati sullo svolgimento della tesi. L'obiettivo infatti è quello di fornire allo studente, attraverso una significativa esperienza di lavoro sperimentale in un laboratorio, in campo o in un impianto, la possibilità di acquisire sia gli strumenti culturali sia la capacità di analisi critica necessari allo svolgimento di attività di ricerca o di sviluppo e ad assumersi la responsabilità di progetti e strutture. Essa rappresenta la base culturale necessaria per il proseguimento della formazione avanzata attraverso il Dottorato di Ricerca. 
I corsi  di questa Laurea Magistrale si svolgono a Chioggia, Palazzo Grassi.

Conoscenze richieste per l'accesso 
Gli studenti che intendono iscriversi al Corso di Laurea Magistrale in Biologia Marina devono essere in possesso di un diploma di Laurea o di altro titolo conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in base alla normativa vigente. Per l'accesso al Corso di Laurea Magistrale in Biologia Marina sarà inoltre necessario dimostrare il possesso di requisiti curriculari corrispondenti ad adeguati numeri di CFU in gruppi di settori scientifico-disciplinari che verranno definiti nel regolamento didattico, e di una adeguata preparazione personale sulle materie fondamentali quali matematica, fisica, chimica (generale, organica e fisica), informatica e sulle discipline biologiche di base che forniscono le conoscenze sulla struttura e funzionamento della cellula e del materiale genetico. Gli studenti devono inoltre essere in possesso di conoscenze di ecologia, di morfologia e fisiologia degli organismi animali e vegetali, ai diversi livelli di complessità. Le modalità di verifica di tale conoscenze sono definite nel Regolamento Didattico del Corso di Studio.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati
La Laurea magistrale in Biologia marina intende preparare personale in grado di svolgere attività di ricerca, attività
legate alla gestione ambientale e/o di impianti di acquacoltura in strutture pubbliche e private. Tra i possibili
sbocchi professionali si possono citare :
1) funzione di responsabilità in:
a) enti pubblici o privati preposti alla salvaguardia e gestione dell'ambiente marino;
b) laboratori di tossicologia marina;
c) laboratori di valutazione della qualità dei prodotti ittici;
d) impianti di acquacoltura.
2) funzione di consulenza in:
a) indagini di impatto ambientale;
b) gestione responsabile delle specie marine di valore commerciale;
c) riproduzione di specie ittiche di valore commerciale.
3) funzione di ricerca scientifica in:
a) Università, CNR, ENEA, ed altri enti pubblici di ricerca, stazioni di biologia marina, impianti sperimentali mirati
alla ricerca in acquacoltura, industria.

Il corso prepara alle professioni di
Biologi, botanici, zoologi ed assimilati
Ricercatori, tecnici laureati ed assimilati

Prova Finale 
La prova finale prevede un periodo di almeno 9 mesi di attività di ricerca inerente ad argomenti coerenti con il percorso formativo della Laurea Magistrale, da svolgersi presso un laboratorio universitario o di ente esterno pubblico o privato convenzionato con l'Università. Con questa attività lo studente acquisisce la conoscenza della metodologia sperimentale, degli strumenti analitici e delle tecniche di analisi ed elaborazione dei dati, e predispone una tesi di laurea originale; la prova finale si conclude con la discussione della tesi.
Opens external link in new windowRegolamento Didattico 

Per le iscrizioni consultare il sito della Scuola di Scienze.